Artista: Alberto Giacometti

Scheda riassuntiva

Autore della scheda: Andrea Grilli

Parole chiave: Appropriation Art, plagio, arte appropriativa, opera autonoma

Descrizione: La Fondazione Prada nel 2011 ha ospitato la mostra The Giacometti Variantions di John Baldessari. L’artista si era ispirato dall’opera Grande Femme II di Giacometti. La Fondazione Giacometti è intervenuta chiedendo prima la sospensione della mostra e successivamente agendo per plagio e violazione del diritto d’autore. Il giudice milanese ha rigettato l’azione legale della Fondazione e accolto la tesi della difesa.

Categoria: Arti visive

Informazioni sull’artista

Artista: Alberto Giacometti

Nazione: Svizzera

Periodo attività: 1919-1966

Sito web artista: http://www.centrogiacometti.ch/

Note: Approfondimenti:

Informazioni sull’opera

Opera: Grande Femme II

Data realizzazione: 1960

Tecnica: scultura in bronzo

Background: “Grande femme II” � una delle tre statue commissionate dalla Chase Manhattan Bank di New York. Non è stata mai completata e nel 2017 è stata venduta da Christies Paris per oltre 24ml di euro a un collezionista privato.

Informazioni sui contenziosi, attività giudiziaria

Autorità giudicante: Tribunale di MIlano

Sentenza: 13 luglio 2011

Attore: Fondazione Giacometti

Convenuto: Fondazione Prada e John Baldessari

Massima: Il Tribunale di Milano non ha ravvisato nel caso di specie l’esistenza di plagio. Baldessari ha infatti cambiato il messaggio dell’opera, modificando l’intento artistico dell’opera e conferendo all’opera di Baldessari carattere originale e per questo non suscettibile di plagiare alcuna opera preesistente.

L’opera di Baldessari, infatti, è stata considerata opera autonoma, non riscontrando per tanto anche l’esistenza dei necessari requisiti del fumus boni iuris e del periculum in mora, per cui la fondazione Prada avrebbe dovuto cautelarmente ritirare le opere dalla sua esposizione.

Link sentenza: https://www.iusexplorer.it/Riviste/ArticoloRivista?idDocMaster=2995047&idDataBanks=126