Artista: Designer della Metalco SpA

Scheda riassuntiva

Autore della scheda: Andrea Grilli

Parole chiave: Beni Immateriali, Diritto di autore, Proprietà intellettuale, Opere protette, Arte applicata all’industria, Tutelabilità dell’industrial design, Presupposti, Valore artistico dell’opera, Criteri di valutazione

Descrizione: La Metalco Spa agiva contro la ditta City Design sostenendo che questa avesse copiato alcuni suoi arredi urbani, i quali sarebbero tutelati dal diritto d’autore essendo opere di ingegno. Il contendere arrivava presso la Suprema Corte che stabiliva alcuni parametri, oggettivi e soggetti, necessari per poter definire un’opera di Design, opera di ingegno.

Categoria: Design

Informazioni sull’artista

Artista: Designer della Metalco SpA

Nazione: Italia

Periodo attività: In corso

Sito web artista: https://www.metalco.it

Note: La Metalco produce arredi urbani con diversi materiali a basso impatto ambientale. Sul proprio sito ha dedicato una pagina ai designers con cui collabora https://www.metalco.it/designers/.

Alcuni riferimenti bibliografici:

Informazioni sull’opera

Opera: Opere di arredo urbano

Tecnica: Tecniche varie.

Informazioni sui contenziosi, attività giudiziaria

Autorità giudicante: Corte di Cassazione, I sez. civile

Sentenza: sez. 1, Sentenza n. 23292 del 13/11/2015

Attore: Metalco Spa ed altra

Convenuto: City Design Srl ed altri

Massima: Ai fini della tutelabilità, in base alla normativa sul diritto d’autore, di una creazione d’arte applicata all’industria, l’art. 2, n. 10, della l. n. 633 del 1941 esige che l’opera di “industrial design” abbia un “quid pluris” costituito dal valore artistico, la cui prova spetta alla parte che ne invoca la protezione, che può essere ricavato da una serie di parametri oggettivi, non necessariamente tutti presenti in concreto, quali il riconoscimento, da parte degli ambienti culturali ed istituzionali, circa la sussistenza di qualità estetiche ed artistiche, l’esposizione in mostre o musei, la pubblicazione su riviste specializzate, l’attribuzione di premi, l’acquisto di un valore di mercato così elevato da trascendere quello legato soltanto alla sua funzionalità ovvero la creazione da parte di un noto artista.