Discoteca

Scheda riassuntiva

Autore della scheda: Andrea Grilli

Parole chiave: diritto d’autore, deejay, file mp3, SIAE, autorizzazione, file musicale

Descrizione: A seguito di un accertamento la SIAE riscontrava la riproduzione in una discoteca di file musicali mp3 senza la necessaria autorizzazione. L.M., titolare della discoteca, è stato condannato alla pena di quattro mesi di reclusione e 1.800,00 Euro di multa in relazione al reato di cui alla L. n. 633 del 1941, art. 171 ter, comma 1, lett. a), e comma 2, lett. b). È stato considerato responsabile insieme al deejay per aver messo a disposizione il computer con cui venivano riprodotte le musiche senza autorizzazione.

Categoria: Musica

Informazioni sui contenziosi, attività giudiziaria

Autorità giudicante: Tribunale di Ascoli Piceno

Sentenza: 2 luglio 2018

Convenuto/imputato: L.M.

Massima: Il titolare della discoteca è stato condannato insieme al deejay per aver diffuso musica senza la preventiva autorizzazione della SIAE. La Cassazione respingendo il ricorso ha sottolineato che “l’abusiva riproduzione in un esercizio aperto al pubblico dei file audio musicali sprovvisti di licenza S.I.A.E. realizzasse gli elementi costitutivi della fattispecie criminosa contestata e che in essa avesse concorso il ricorrente, nella sua veste di amministratore della società proprietaria del personal computer e gestrice del locale di intrattenimento nel
quale avvenne la diffusione non autorizzata dei brani musicali protetti dal diritto d’autore.”